Cerro - Quercus cerris L.
Atlante degli alberi 

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta
Sottodivisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones
Famiglia: Fagaceae

Originario dell'Europa sud-orientale e dell'Asia Minore. Bellissimi boschi di Cerro si trovano lungo tutto l'Appennino.

Foglia e frutti di Cerro Foglia e frutti di Cerro

Caratteristiche generali

Dimensione e portamento
Alto fino a 35 metri, con chioma ovale, allungata, mediamente compatta.
Tronco e corteccia
Tronco diritto con corteccia dura, spugnosa, grigio cenere e fessurata nelle piante adulte.
Foglie
Foglie caduche, di forma variabile, prima tomentose, poi opache e scabre nella parte superiore, pubescenti in quella inferiore, quasi coriacee.
Strutture riproduttive
Pianta monoica con fiori unisessuali. Le ghiande (2,5 cm) sono poste sui rami dell'anno precedente, di colore bruno rossatro, con striature longitudinali, ricoperte per metà da una cupola legnosa provvista di caratteristiche squame arricciate.

Usi

Il legno, meno pregiato di quello di altre querce, è usato soprattutto come combustibile. Duro ma poco resistente, viene impiegato per le traverse ferroviarie, dopo essere stato impregnato.
Si distingue facilmente dalle altre querce per le caratteristiche ghiande.

(tratto da Agraria.org)

aggiornato il 23/05/08 23:03