Carpino bianco - Carpinus betulus L.
Atlante degli alberi

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta Sottodivisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones Famiglia: Corylaceae

E' una specie originaria dell'Europa meridionale ed orientale e di alcune regioni asiatiche.

Foglia e frutti di Carpino bianco Foglia e frutti di Carpino bianco

Carpino bianco Carpino bianco 

Caratteristiche generali

Dimensione e portamento
Può raggiungere i 25 metri di altezza. Chioma verde scuro, compatta, a palchi orizzontali.
Tronco e corteccia
Tronco diritto, costoluto, con corteccia sottile, liscia, di colore grigio scuro.
Foglie
Foglie decidue, ovate, margine dentato, a inserzione alterna, lunghe fino a 10 cm.
Strutture riproduttive
Fiori unisessuali, i maschili in amenti, quelli femminili in spighe. Infruttescenze peduncolate, brunastre, formate da acheni alati con grande ala triloba.

Usi

Il legno chiaro del Carpino bianco, molto pesante e compatto, è utilizzato come combustibile e in passato per la costruzione di attrezzi agricoli. E' impiegata come specie di interesse forestale; apprezzata anche come essenza ornamentale e di interesse paesaggistico perché rustica e adattabile a vari ambienti. Si adatta bene alla realizzazione di siepi per la resistenza agli interventi cesori e per la chioma fitta. In passato le foglie venivano utilizzate come foraggio.

(tratto da Agraria.org)

aggiornato il 23/05/08 23:16