E’ una specie molto comune in tutte le regioni d’Italia, dalla pianura fino alla montagna, ed diffusa in tutte le aree centrali e meridionali d’Europa. L’adulto è floricolo e lo si trova , in primavera ed in estate, nei prati assolati soprattutto sulle infiorescenze delle ombrellifere. L’insetto adulto è lungo circa 7-16 mm e, come tutte le specie di questo genere, ha elitre strette e corte (la radice del genere “steno” significa appunto “stretto”) che lasciano intravedere le ali sottostanti. Le larve di questo Coleottero della famiglia dei Cerambicidi si nutrono del legno di molte latifoglie.

aggiornato il 04/03/16 15:02