La capinera (Sylvia atricapilla, Linnaeus 1758) è un Silvide diffuso e comune che vive nell'Europa settentrionale temperata.Questo piccolo passeriforme è un uccello migratore e quelli della fascia settentrionale e centrale svernano in Europa meridionale e in Africa settentrionale dove sono presenti anche popolazioni locali. È più paffuto della maggior parte dei silvidi, in parte perché si nutre di piccole bacche come anche della dieta di insetti più comune per i silvidi.
Tra le popolazioni locali europee, è degna di attenzioni la sottospecie Sylvia a. heineken che è diffusa nella Penisola Iberica, Madeira, Canarie, Marocco, Algeria; differisce dalla nostrana Sylvia a. atricapilla per le minori dimensioni, e per il piumaggio più scuro.Uno sviluppo interessante negli anni recenti è per i numeri sostanziali degli uccelli dell'Europa centrale di svernare nei giardini dell'Inghilterra meridionale. Probabilmente la pronta disponibilità di cibo e l'evitare la migrazione attraverso le Alpi compensano il clima sub-ottimale.Inoltre un articolo nella rivista Science [1] riporta che gli uccelli che svernano in Inghilterra tendono ad accoppiarsi solo l'un l'altro. Gli autori suggeriscono che la divisione della popolazione in diverse rotte migratorie è stato il primo passo verso l'evoluzione di specie distinte.È un uccello che predilige gli ambienti boschivi ombrosi con una copertura del terreno per l'annidamento. Il nido viene costruito in arbusti bassi e vengono deposte dalle 3 alle 6 uova.È un silvide robusto, principalmente dal piumaggio grigio. Sebbene molti silvidi siano identici nel sesso, diverse specie del genere Sylvia hanno piumaggi diversi per maschio e femmina. Il maschio ha un capo nero mentre la femmina ce l'ha marrone chiaro.Il canto è un chiacchiericcio piacevole con alcune note più sonore simili a quelle di una merlo. Il canto può essere confuso con quello del beccafico.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

aggiornato il 16/05/09 19:08